Categoria In_Evidenza

L’ASSOCIAZIONE LA GOCCIA ONLUS APRE LE PORTE…AL NATALE!

Domenica 9 dicembre OPEN DAY presso i locali dell’Oasi Buon Pastore a partire dalle ore 15.30 .

Un bellissimo pomeriggio da trascorrere insieme per far conoscere il Centro Servizi per la Famiglia e tutte le attività e iniziative. 

Le volontarie NATI PER LEGGERE allieteranno il nostro Punto Lettura “Crescere con le storie” con letture condivise per famiglie, informazioni e dialoghi di comunità NpL.

Mamme, papà e bambini potranno cimentarsi in un divertente LABORATORIO DI ORIGAMI NATALIZI, aiutandoci ad addobbare il nostro albero di Natale.

Continua ...

Rinnovo del Consiglio Direttivo dell’Associazione “La Goccia Onlus”: Valeria Rossi nuovo Presidente

Sabato 27 ottobre 2018 l’Assemblea dei soci della Goccia Onlus ha rinnovato il Consiglio Direttivo, nominando due nuovi consiglieri: Samuele Trapasso e Silvio Grassetti e eleggendo la nuova Presidente: Valeria Rossi, già referente educativa dell’Associazione.

Mamma adottiva e docente, Valeria Rossi risponde all’appello della Goccia “dell’aver cura”, «affermo il mio sì in continuità con la mia storia familiare e professionale, prendo in affido la Goccia, sapendo di non essere sola, la prendo in affido con voi».

Paolo Carassai, Presidente uscente nonché fondatore, lascia il testimone e saluta commosso La Goccia pieno di gratitudine «Vorrei abbracciarti felice, consapevole del fatto che si sta aprendo un “oltre”, che necessita di nuova vitalità, di linfa da rimettere in circolo con nuovi volti che sapranno al meglio incarnarla, a partire da Valeria».

Continua ...

Per riflettere… le parole del Presidente uscente Paolo Carassai in occasione dell’Assemblea dei Soci per il rinnovo del Consiglio Direttivo

RIFLESSIONE SUL VOLTO ADULTO DELLA GOCCIA

La maturità potremmo dire è il momento nel quale le premesse, i presupposti, trovano compimento; e mai come in questo momento la Goccia ha espresso in pienezza i propri CARISMI… nelle 13 accoglienze, ( con le comunità massimo 8) nella adesione consapevole dei soci, nel lavoro di sensibilizzazione e formazione nelle scuole; nella valenza politica regionale, penso al lavoro nella consulta per la famiglia ed al tavolo affidi; penso all’AGORA’ di Macerata e Potenza Picena; penso al consiglio ed al grado di maturità che questo esprime….

Poi penso al grado di consapevolezza di quanto appena espresso e passo in rassegna i volti della nostra associazione e dico che non ci percepiamo per quello che siamo, (dopo se anche il mondo esterno non ci percepisce per quello che siamo onestamente mi interessa meno…)  Ma il fatto che mai ci siamo fermati a guardarci dentro, a scrutare il peso ed il valore di quello che siamo, credo che almeno in questa occasione ci meritiamo un approfondimento.

Certo lo straordinario colpisce sempre molto e soprattutto colpisce a tutti … vi ricordate quando uscì l’ABS sulle macchine di grande cilindrata? Un sistema di sicurezza efficace destinato a pochi privilegiati e tutti lo sognavamo …. Oggi è di serie praticamente su tutte le macchine ed è normale e scontato pensare di averlo.

Continua ...

“GENITORI PER CHI? Insieme per nuove sfide genitoriali”

L’Associazione La Goccia Onlus propone un percorso formativo gratuito rivolto alle famiglie, in collaborazione con l’Associazione Marameo, con l’obiettivo di:

  • attivare un processo di ricerca e di consapevolezza dell’essere genitori per i figli del nostro tempo;
  • far conosce le diverse forme di genitorialità accogliente;
  • essere stimolo di riflessione verso un’apertura ai bisogni del nostro territorio.

Gli incontri si svolgeranno nella sede dell’Associazione Marameo a Recanati e avranno inizio sabato 3 novembre.

Troverete tutti dettagli nella locandina.

Cogliamo l’occasione per ringraziare l’Ambito Territoriale Sociale 14 e la Regione Marche per il contributo.

Continua ...

GIORNATA REGIONALE DELLA FAMIGLIA

Sabato 13 ottobre 2018

Festa della Famiglia a cura della Regione Marche al teatro Feronia e al chiostro di San Domenico – San Severino Marche

Anche La Goccia, insieme ad altre associazioni del nostro territorio sarà presente con uno stand  e con un punto informativo su affido e adozione.

Al mattino uno spazio dedicato alle istituzioni sulle politiche regionali di welfare per la famiglia; nel pomeriggio uno spazio di incontro, di laboratori, a cura delle Ass.ni di famiglie regionali e locali. 

Vi segnaliamo alle 16.30 l’intervento “L’arte della famiglia: presenza storica e sociale” di Suor Maria Gloria Riva , esperta di storia d’arte.

Continua ...

Garante per l’infanzia: le 5 priorità a tutela di infanzia e adolescenza in ambito scolastico

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Filomena Albano, in occasione dell’avvio dell’anno scolastico, ha segnalato in una nota al presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, le 5 principali priorità a tutela dell’infanzia e dell’adolescenza:

  • edifici sicuri e accessibili
  • scuole aperte e a misura di studente
  • contrasto al bullismo e al cyberbullismo
  • scuola inclusiva

«La scuola deve essere inclusiva: per gli studenti con disabilità, per i minorenni non accompagnati, per quelli provenienti da famiglie con fragilità, in affido o in adozione e per quelli temporaneamente collocati in strutture di accoglienza. Bisogna lottare contro la dispersione scolastica. È attuando i diritti di ciascuno che potremo dire alla fine: non uno di meno».

Continua ...

Hai mai pensato di adottare un bambino?

Con cadenza mensile per tutte le coppie in possesso del decreto di idoneità all’adozione o che abbiano concluso il percorso con i servizi, si organizzano

INCONTRI INFORMATIVI DI GRUPPO GRATUITI

per condividere le prime informazioni sul mondo dell’adozione internazionale e sulle procedure proposte da Ai.Bi. e per una analisi della documentazione di coppia al fine di individuare il possibile progetto adottivo.

Gli incontri si terranno presso la sede dell’associazione “La Goccia Onlus”.

Il prossimo incontro: sabato 15 Dicembre

 

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

Sportello Ai.Bi c/o Associazione “La Goccia Onlus”, Via Pirandello 29/a Macerata

Tel. 334.9532851 – macerata@aibi.it – www.aibi.it

Continua ...

Josephine, l’unica sopravvissuta al naufragio libico

Questa foto, oggi, interroga tutti noi e ci chiede di scegliere in che tipo di società desideriamo vivere.

Lo sguardo assente, sospeso fra la vita e la morte, di Josefa, ci riporta alla brutale realtà di quello che sta avvenendo nel Mediterraneo, dove salvare vite umane non sembra essere più un imperativo. Josefa è rimasta due giorni in mare, attaccata ad un pezzo di legno, prima che i volontari della Ong spagnola Open Arms la soccorressero al largo della Libia. Meno “fortunati” di lei, una madre e un bimbo, di cui sono stati ritrovati i corpi. Per loro, il soccorso è arrivato troppo tardi.

Continua ...

USA, MINORI STRAPPATI AI GENITORI CLANDESTINI: IL PAPA CRITICA TRUMP

Nell’intervista esclusiva – rilasciata all’agenzia di stampa Reuters che ha diffuso una sintesi – papa Francesco critica l’amministrazione Trump per la decisione di separare le famiglie di migranti al confine col Messico e condivide le dichiarazioni di vescovi cattolici statunitensi che hanno definito la separazione dei bambini dai loro genitori “contraria ai nostri valori” e “immorale”.

Papa Francesco critica l’amministrazione Trump per la decisione di separare le famiglie di migranti al confine col Messico e spiega che il populismo non è la risposta ai problemi globali dell’immigrazione...

Continua ...

Sostienici con il tuo 5 x 1000

La solidarietà è fatta di tante, piccole gocce.

Più una, la tua.

Anche quest’anno c’è la possibilità di destinare una quota pari al 5 x 1000 delle imposte dovute in base alla propria dichiarazione all’associazione La Goccia onlus.

Si tratta di un gesto semplice, ma importantissimo, per dire “sì” ogni giorno ai diritti dell’infanzia.

Chiediamo a tutti voi di aiutarci anche con il semplice passaparola diffondendo il nostro messaggio di solidarietà.

Continua ...

Ai giovani piacciono adozione e affido.

Se i giovani non riuscissero ad avere figli, cosa farebbero? Volentieri, qui di seguito, anticipiamo alcuni interessanti passaggi del Rapporto Giovani dell’Istituto Toniolo di prossima pubblicazione nel quale troviamo anche le risposte a questo e ad altri interrogativi su cui si è cimentata l’indagine curata dalle professoresse Rosnati, Iafrate e Canzi del Centro di Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano: adozione e affido rappresentano modi diffusi di “fare famiglia” e su questi temi, presso il Centro di Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia, si è da tempo focalizzata l’attenzione di un corposo filone di ricerca e molte iniziative formative.

Tra i 2256 giovani intervistati di età compresa tra i 20 e i 35 anni, più del 40% propenderebbero verso l’adozione o l’affido, mostrando una notevole apertura di fronte a queste opzioni generative, addirittura superiore rispetto al ricorso alle tecniche di fecondazione assistita.

Contrariamente a un trend del nostro contesto socio-culturale in cui la dimensione sociale della genitorialità appare offuscata per una eccessiva enfasi sugli aspetti più affettivo-emotivi e per un diffuso appiattimento sul presente, si rintraccia nei giovani una propensione positiva verso la pratica dell’adozione e dell’affido, che al contrario mettono in luce proprio tale dimensione: essere genitori significa infatti in un’ultima analisi crescere le nuove generazioni, la società di domani, garantendo anche ai minori “nati altrove” un contesto di crescita adeguato.

Continua ...

10mila euro a ogni famiglia che accoglie, per salvare le adozioni

Venti enti autorizzati hanno fatto un appello alla politica, denunciando il rischio di implosione del sistema e di fallimenti a catena degli enti, che hanno 3.300 coppie in carico. Un intervento di emergenza? «Dare a ogni famiglia che adotta un contributo di 10mila euro, nella direzione della gratuità delle adozioni»

Un contributo di 10mila euro per ogni famiglia che adotta, come riconoscimento dell’importanza dell’accoglienza di un minore abbandonato e della genitorialità, in un paese come l’Italia che è in pieno inverno demografico. Un contributo che sia un segno, nella direzione della gratuità dell’adozione internazionale. È questo che venti enti autorizzati hanno chiesto oggi al Parlamento che verrà, per salvare e poi rilanciare le adozioni internazionali. «Le Adozioni Internazionali sono un bene per tutti e stanno soffrendo da tempo. Si deve recuperare attenzione e cura delle adozioni internazionali, il cui futuro ci sta a cuore perché ci sta a cuore il destino di migliaia di coppie italiane e soprattutto di migliaia di bambini che nel mondo attendono una famiglia», ha detto Pietro Ardizzi, che insieme ad Antonio Crinò ha condotto la conferenza come portavoce degli enti: «non vogliamo solo porre il tema ma formulare delle proposte, che ci auguriamo diventino il contenuto operativo dell’azione di governo futura».

Continua ...

Il buio oltre l’affido? Ecco chi aiuta i neomaggiorenni

Cosa succede ai ragazzi che escono dai percorsi tutelati per minori? Il rischio solitudine, emarginazione fino alla delinquenza per sopravvivere Le battaglie di Agevolando, Sos Villaggi e delle realtà impegnate sul tema Il primo risultato: il Governo stanzia 5 milioni per pagare progetti di sostegno.

La sua fortuna è stata una nonna molto anziana che l’ha preso con sé. Federico Zullo aveva 19 anni, la metà trascorsi in una piccola comunità dell’opera Don Calabria nel veronese. Oggi ne ha 38 e si dedica al futuro di tanti giovani che di punto in bianco si ritrovano come lui. Fuori, da tutto. Famiglia, strutture di accoglienza, futuro. «Spente le 18 candeline, scopriamo di essere spiazzati. È successo anche a me che pure avevo una casa. Ero scoraggiato, poi mi sono dato una mossa: destinazione Ferrara grazie a un aiuto del Don Calabria. Mi sono iscritto all’università, facoltà Scienze dell’educazione, mi mantenevano in cambio del lavoro di volontario. Ce l’ho fatta».

Partendo dall’esperienza personale, Federico si è dedicato a quanti restano indietro per sempre «e non riescono a chiudere il cerchio, ad avere un dopo nel mondo esterno. Ha fondato Agevolando l’associazione nata con l’obiettivo di ottenere un fondo per i ragazzi in uscita dai percorsi tutelati che cercano indipendenza e autonomia. La buona notizia è arrivata nell’ultima finanziaria. Cinque milioni all’anno, per tre anni, ai neomaggiorenni non adottati. La stima è che siano sufficienti per finanziare circa 500 giovani all’anno. Una specie di «dote» per pagare affitto e corsi di formazione.

Continua ...

GUARDA CHE TI RIGUARDA – Sguardi sul mondo, sull’arte, sul futuro

Continua la collaborazione della Goccia Onlus con Sonia Basilico, cantastorie, promotrice di corsi di formazione alla lettura dei libri e delle immagini ai bambini rivolta agli adulti; di percorsi di sensibilizzazione alla narrativa e alla poesia per l’infanzia, rivolti a educatori, genitori e insegnanti.

Due gli appuntamenti: il 19 Gennaio incontro per insegnanti, 20 Gennaio incontro per genitori, entrambi si terranno presso la sede dell’associazione dalle 16,30 alle 19,30.

Il corso prevede una quota di partecipazione di 10 € per i non soci.

Per motivi organizzativi è obbligatoria la prenotazione al 334.9532851 o scrivendo alla seguente e.mail: centroservizi@lagocciaonlus.it

Durante questo percorso fra libri e immagini d’arte, fotografiche, racconti, ricerche sul web, siti museali...

Continua ...

La Goccia e l’Inclusione

La Goccia ha partecipato ad uno degli eventi promossi dall’Unimc all’interno della settimana di formazione e “Unimc for Inclusion”.

Diverse associazioni hanno dato il proprio contributo, tra cui l’Anffas, la Comunità di Capodarco di Fermo e la Goccia.

Per la Goccia Paolo Carassai (Presidente), Sara Laguni (Responsabile équipe) e Valeria Rossi (Referente Educativo), di cui di seguito sono riportate alcune loro riflessioni.

Paolo Carassai: “L’inclusione è l’oltre, il lasciarsi andare… il lasciarsi adottare...

Continua ...

Alla Goccia una delle tappe formative del Servizio Civile in Caritas

Un piacevole incontro, quello con i  sei ragazzi che  hanno iniziato il Servizio Civile con La Caritas di Macerata.

“Una forza preziosa” come l’ha definita Papa  Francesco, “una scelta che ti cambia la vita”, come diceva lo slogan di una campagna che promuoveva il Servizio Civile un pò di tempo fa, ” Il desiderio di mettere in gioco la mia vita” come ci ha detto uno dei ragazzi che abbiamo incontrato.

Alla Goccia abbiamo allora provato a giocare, con le parole, con il nostro corpo, con la condivisione di ciò che abbiamo provato “mettendoci in gioco”!

E l’abbiamo fatto servendoci delle parole che ci accompagnano quotidianamente nell’incontro con le nostre famiglie accoglienti  ” FIDARSI e ABBRACCIO ”  che in sè racchiudono la fatica  di riacquistare la fiducia  negli adulti e l’abbando...

Continua ...

Adozioni, quanto fa paura la disabilità?

A Napoli una neonata con sindrome di Down è stata rifiutata da sette coppie disponibili all’adozione: l’ha accolta un uomo single. Nel 2015 le adozioni speciali di bambini con disabilità sono state soltanto quattro. Il 12% dei minori fuori famiglia ha una disabilità, che impatta sul tipo di accoglienza: solo il 38% va in affido, il 62% resta nei servizi residenziali

Una bambina con sindrome di Down è stata abbandonata alla nascita e sette coppie rifiutano di adottarla. È successo a Napoli: la piccola non è stata riconosciuta dalla madre, che ha partorito in anonimato come previsto dalla legge. La bambina ha trovato alla fine un papà: è stata data in affidamento preadottivo a un uomo single, che aveva dato disponibilità all’adozione senza limitazioni legate alla disabilità.

Continua ...

Codice del terzo settore: i 100 articoli del decreto in Gazzetta

Spariscono le onlus, arrivano gli Ets, nasce il Registro unico nazionale del Terzo settore, aumenta la trasparenza e cambiano le agevolazioni fiscali e i metodi di finanziamento: ecco i principali contenuti del corposo testo, suscettibile di chiarimenti, modifiche e successive novità, grazie ai numerosi decreti esplicativi. Ma un passo decisivo è stato fatto.

Registro Unico, Ets e nuove agevolazioni fiscali. Sono queste alcune delle principali novità introdotte dagli oltre 100 articoli dell’ultimo decreto collegato alla Riforma del Terzo settore (dopo quello sul 5 per mille e sulla “nuova” impresa sociale), il Codice del Terzo settore, pubblicato in Gazzetta Ufficiale nella serata del 2 agosto 2017 e in vigore dal 3. Vediamo alcune disposizioni del testo, tenendo presente che per completarlo e dettagliarlo sono attesi nei prossimi mesi diversi altri decreti, che scenderanno nel particolare e che via via chiariranno molti punti oggi lasciati volutamente sulle generali.

Continua ...